Legacoop Emilia Ovest
Stalle sociali: andamento positivo del conferimento latte da Parmigiano Reggiano
27 luglio 2018
Sono numeri interessanti quelli usciti dall’analisi condotta dal settore agroalimentare di Legacoop Emilia Ovest, che ha incontrato i tecnici delle stalle sociali della provincia di Reggio Emilia e Parma per valutare insieme i dati di bilancio 2017. Ne è scaturita una situazione incoraggiante dal punto di vista della gestione tecnica ed economica.
8400 capi, di cui circa 4400 vacche, 402mila quintali di latte prodotti nel 2017: sono i numeri delle sette stalle sociali di Legacoop Emilia Ovest di cui sei di conferimento foraggi (cinque a Reggio e una a Parma) e una stalla gestita da soci lavoratori, con mutualità produzione e lavoro (la coop. Cila di Novellara. Tutte le stalle conferiscono latte in caseifici sociali per la produzione di Parmigiano Reggiano.
Nella valutazione dei bilanci, è determinante il contesto economico positivo in cui si sta operando. Da un lato il mercato del Parmigiano Reggiano continua a registrare quotazioni buone e dall’altro le materie prime delle stalle (mais, soia, foraggi ed energia) sono rimasti a livelli di prezzo contenuti con un andamento abbastanza stabile.
In questo contesto, la gestione attenta degli allevamenti ha consentito di ottenere ottimi risultati. Nelle sei stalle di conferimento, i circa 160 soci che consegnano i foraggi hanno ottenuto una valorizzazione del proprio prodotto ampiamente al di sopra dei prezzi di mercato e in Cila, l’allevamento ha contribuito in maniera determinante al risultato positivo di bilancio con conseguente remunerazione per i soci lavoratori.
Queste performance dimostrano come anche nella produzione di latte da Parmigiano Reggiano, l’aggregazione cooperativa sia sempre premiante per i produttori e costituisca una importante risorsa per il nostro territorio. Mauro Menozzi e Antonio Pionetti, responsabili del settore di Legacoop rilanciano: “La nostra associazione cercherà, nei limiti del suo ruolo, di promuovere ed affiancare le stalle sociali, per aiutarle ad essere sempre più efficienti e capaci di dare sicurezza e reddito ai loro soci”.